Leggere i Tarocchi con il metodo della linea dell’amore

leggere i tarocchi : metodo della linea dell'amoreE’ un metodo conosciuto come “metodo della linea dell’amore” o “linea del futuro” : è usato principalmente con i Tarocchi, ma può essere impiegato allo stesso modo con Le Sibille o con Le Carte Napoletane.
E’ un metodo che non presneta particolari difficoltà, per cui potrà essere tentato e interpretato anche senza una particolare esperienza : questo non toglie che va studiato e compreso alla perfezione.
Le carte da estrarre sono 10 : sono disposte come in figura seguendo perfettamente la sequenza indicata dalla numerazione.
Le carte che costituiscono la riga centrale sono il percorso dell’uomo, la linea del destino sulla quale si pongono gli eventi, le persone, le emozioni, le azioni.
La linea della vita è così rappresentata ed è sovrastata da una carta ( la numero uno ) che costituisce principalmente quello che è il nostro destino, mentre è sostenuta ( carta numero due ) dalla nostra personale storia , dalla nostra volontà, dai nostri sogni.
Passiamo ora alla stesa pratica e alla sua interpretazione : per il nostro scopo usiamo i Tarocchi.
Mescoliamo il mazzo di carte e tagliamolo o offriamolo al taglio.
Per prima cosa, guardando la figura, notiamo come la carta che appare in grigio , rovesciata e senza numero, è l’ultima carta ad essere estratta : rappresenta il consultante.
Sarà tenuta sempre capovolta fino alla fine dell’interpretazione e ricordiamolo per inciso deve essere l’ultima carta ad essere estratta.
Procediamo all’estrazione della carte, ponendole con il verso in alto , e posizionandole , in ordine all’estrazione, secondo la disposizione come in figura.
Una volta estratte le carte numerate procederemo, come detto, all’estrazione dell’ultima che porremo in alto a destra ma coperta.
La carta numero 1 è il “destino” : è la strada maestra tracciata, è quello che non possiamo evitare e che condiziona il nostro percorso di vita. Se sortisce un Arcano Maggiore significa che è un destino “forte”, è la sintesi della nostra storia.
Poniamo molta attenzione a interpretare questa carta e a non lasciarci ingannare dal significato della singola lama : poniamo , ad esempio, che sortisca la Ruota della Fortuna, questo non vuol dire che tutta la nostra vita sarà immersa nella fortuna, ma semplicemente che gli eventi e le azioni della nostra vita sono caratterizzati da un movimento continuo che ci porta dritto alla meta, che soffiramo le situazioni statiche, soffriamo le indecisioni, che in noi è stato infuso un carattere dinamico.
Se invece a sortire sarà, nella posizione uno, un arcano minore, dovremo penetrare a fondo il significato di questa carta comprendendo però che questo destino può essere influenzato o modificato in parte in base alla nostra “volontà” che è rappresentata dalla carta in posizione 2.
Andiamo infatti a scoprire questa carta in posizione 2 e scopriremo qual’è la nostra intima forza, la nostra volontà, dove ci porta il cuore, il nostro sogno, i nostri desideri.
La carta 2 saranno gli eventi che guideranno e hanno guidato la nostra vita : non è difficile che il consultante scopra per vero qualcosa che “sente” nell’animo ma che non riusciva a percepire con chiarezza. Può rappresentare anche l’indole nascosta del consultante.
Prendiamo adesso a interpretare le carte 3, 6 e 8 : sono le carte dette “del passato” : rappresentano il percorso fatto fin qua, gli eventi, le gioie, le sofferenze di quel che abbiamo dietro le nostre spalle.
Anche in questo passato questo metodo può farci scoprire angoli nascosti della nostra vita, cose mai confessate o inusitate, che così sviscerate appaiono più compresnibili.
La carta in posizione 5 ci parlerà invece del presente : di ciò che è, di ciò che viviamo.
Non è detto che prorponaga un evento : spesso è uno stato d’animo, la tendenza degli eventi, una persona, un desiderio, un sogno che abbiamo nell’attuale.
Le carte in posizione 9, 7 e 4 rappresentano invece il futuro : l’insieme degli eventi che vivremo.
In sintesi questa tripletta di carte rappresenta in un certo senso anche la risposta al quesito posto, alla domanda per cui consultiamo i Tarocchi.
Composta ora l’interpretazione di questa linea della vita o dell’amore, avuto riguardo per il destino chje la sovrasta e per la forza di volontà che la sostiene, passiamo ora a scoprire la decima carta, quella tenuta capovolta.
Essa ci chiairrà il senso di tutte le altre : se è un Arcano Maggiore è un consiglio che ci viene dato, se un Arcano Minore una deduzione che le carte ci aiutano a fare.
Spesso la decima carta rappresenta anche la soluzione ai vari ostacoli o problemi che si sono evidenziati nell’interpretazione delle altre 9 lame.
Per soluzione intendiamo il “suggerimento” che le carte danno al consultante per la risoluzione dei problemi : come dovrà essere cosa dovrà o non dovrà fare.
Questo metodo va studiato : suggeriamo di tentarlo su problemi semplici agli inizi, in modo da fare esperienza dei legami che intercorrono tra le varie lame e il loro segreto influenzarsi.